Dal nostro corrispondente a Londra_Karl Marx_nuova

Dal nostro corrispondente Karl Marx

Karl Marx

Dal nostro corrispondente a Londra. Karl Marx giornalista per la “New York Daily Tribune”

A cura di Giordano Vintaloro, Corpo60, Gorizia, 2014, 2016

ebook EPUB e MOBI (Kindle), ISBN 9788894058901, €9,99

Edizione cartacea, 238 pagine, ISBN 978-88-940589-7-0, €21

Edizione con testi originali inglesi a fronte / Includes original English texts

 

Forse non tutti sanno che Karl Marx era prima di tutto un giornalista e solo dopo un teorico dell’economia e degli studi sociali. E non ha mai abbandonato la sua professione, nemmeno negli anni più bui dell’esilio londinese. Dall’Inghilterra, Marx ha raccontato il mondo presentando agli Yankee fatti e opinioni che sono ancora oggi esempi di giornalismo, solo fatto con mezzi molto meno evoluti e connessi di oggi. I pezzi per la New York Daily Tribune hanno accompagnato per dieci anni i lettori newyorchesi attraverso le guerre e i movimenti dei capitali.

In questa raccolta inedita di articoli per il pubblico italiano, scritti tra il 1852 e il 1861, si vede il Marx degli stessi anni in cui elaborava Il Capitale, e nella lucida e ironica analisi del padre del marxismo ci forniscono una chiave di lettura sorprendentemente efficace del presente.

Consigli a un aspirante scrittore Virginia Woolf Bertinetti Vintaloro BUR

Consigli a un aspirante scrittore

Virginia Woolf

Consigli a un aspirante scrittore

A cura di Roberto Bertinetti. Traduzione di Giordano Vintaloro e Bianca Tarozzi, Milano, BUR, 2012.

Edizione cartacea, 264 pagine, ISBN 978-8817058315, €7,60

Disponibili ebook EPUB e MOBI (Kindle)

 

Dalle pagine dei diari, delle lettere e dei saggi di Virginia Woolf raccolte da Roberto Bertinetti – alcune tradotte per la prima volta – emerge una lettrice attenta e severa, ma anche una persona allegra e piena di vita. Virginia Woolf si definiva una donna snob, lontana da quell’immagine che le femministe e i gender studies hanno confezionato da tempo, ma anche una donna che invitava le sue contemporanee di ogni estrazione a ricavarsi uno spazio autonomo nelle loro case (la stanza tutta per sé) e nella società, convinta che le donne avessero nella scrittura la possibilità di emanciparsi e dimostrare il loro valore.

Elogio del dubbio

Peter Berger, Anton Zijderveld

Elogio del dubbio. Come avere convinzioni senza diventare fanatici.

Traduzione di Giordano Vintaloro, Il Mulino, Bologna, 2011, ISBN 9788815233110, p.160, €14

Disponibili anche ebook EPUB e MOBI

 

Il fanatismo spesso è la risposta all’incertezza di fronte a una pluralità di risposte morali che ci vengono dalle tante offerte religiose presenti. Ci sono molte risposte possibili di fronte a temi come aborto, bioetica, pena di morte, violenza, guerre e normali rapporti quotidiani.

Quella suggerita dai due autori è che il dubbio sia in realtà la condizione ideale per trovare risposte di buon senso a domande difficili, a patto di non rimanerne impantanati. Non si tratta quindi del dubbio del relativismo che ci rende incapaci di scegliere, ma di un dubbio virtuoso, positivo e a volte anche ironico. Che sia capace di non distruggere i valori e proteggerli dalla tentazione del fondamentalismo, senza instillare il sospetto verso chiunque la pensi diversamente. Un delicato esercizio di intelligenza e misura, alla ricerca di un equilibrio difficile ma tutt’altro che impossibile: coltivare le proprie convinzioni senza stringersi così tenacemente ad esse da diventare fanatici.

L’AUTORE: Peter Berger è professore emerito nella Boston University. Tra i suoi libri: “La realtà come costruzione sociale” (V ed. 1997) e “Lo smarrimento dell’uomo moderno” (2010), entrambi con T. Luckmann; “America religiosa, Europa laica?” (con G. Davie e E. Fokas, 2010). Anton Zijderveld, sociologo e filosofo, è docente nella Erasmus University di Rotterdam, dopo aver insegnato negli Stati Uniti e in Canada.

La Gran Bretagna di Cameron Baldini Hopkin Vintaloro Il Mulino

La Gran Bretagna di Cameron

Gianfranco Baldini, Jonathan Hopkin (a cura di)

Traduzione dei testi inglesi di Giordano Vintaloro, Il Mulino, 2011, ISBN 9788815233516, p.248, € 20

Collana pubblicazioni dell’Istituto Cattaneo.

Per la prima volta dal 1974, le elezioni britanniche del 2010 non hanno visto alcun partito conquistare la maggioranza assoluta dei seggi al parlamento di Westminster. La nascita del governo conservatore-liberale guidato da David Cameron ha costituito una novità assoluta per il paese. Il responso elettorale e le sue conseguenze per il sistema politico del Regno Unito sono qui sottoposti al vaglio di qualificati esperti. Quali effetti hanno avuto le elezioni sul sistema partitico? Quali sono le maggiori sfide politiche che il nuovo governo si trova ad affrontare? Spaziando attraverso alcuni fondamentali settori di policy – politiche sociali, immigrazione, finanza, devolution, politica europea e internazionale – il volume illustra l’eredità lasciata da tredici anni di governo targato New Labour e il passaggio al nuovo programma di “Big Society” lanciato da Cameron.

Indice: Introduzione. Cameron e il governo di coalizione, di G. Baldini. – 1. Le elezioni, il governo di coalizione e la transizione verso il multipartitismo, di P. Dunleavy. – 2. La fine del New Labour?, di E. Shaw. – 3. I conservatori e la strada per (spartire) il potere, di R. Hayton. – 4. I liberaldemocratici alla prova del governo, di E. Evans. – 5. Crisi e regolamentazione del settore finanzario, di L. Quaglia. – 6. Le disuguaglianze, la povertà e le elezioni del 2010, di J. Hopkin e M. Viarengo. – 7. Immigrazione e multiculturalismo: le polemiche e le politiche, di R. Bertinetti. – 8. La devolution dopo le elezioni del 2010, di A. Trench. – 9. L’europragmatismo di Cameron, di G. Baldini. – 10. Ricalibrare la politica estera nel sistema internazionale post-unipolare, di L. Bellocchio. – Conclusioni. Il grande esperimento di Cameron e Clegg, di J. Hopkin. – Riferimenti bibliografici.

Gianfranco Baldini è professore associato di Scienza politica nell’Università di Bologna. Tra le sue ultime pubblicazioni ricordiamo “Elections, Electoral Systems and Volatile Voters” (con A. Pappalardo, Palgrave Macmillan, 2009) e “Politica in Italia. Edizione 2009” (curato con A. Cento Bull, Il Mulino). Jonathan Hopkin è Senior Lecturer in Comparative Politics nella London School of Economics and Political Science. È autore di “Party Formation and Democratic Transition in Spain” (Macmillan, 1999).

Arabi senza Dio. Ateismo e libertà di culto in Medio Oriente

Arabi senza Dio

Brian Whitaker

Arabi senza Dio. Ateismo e libertà di culto in Medio Oriente.

Traduzione di Giordano Vintaloro, Corpo60, Gorizia, 2015

ebook EPUB e MOBI (Kindle), ISBN 9788894058925, €9,99

Edizione cartacea, 282 pagine, ISBN 9788894058932, €18.

 

Un ritratto sorprendente dell’ateismo e del non credere dagli albori dell’Islam ai giorni nostri
Nei Paesi arabi, dichiarare apertamente di non credere in Dio significa compiere un atto clamoroso e talvolta pericoloso, a volte equivale a firmare la propria condanna a morte. Eppure sempre più persone, incoraggiate dalle rivolte delle Primavere arabe e dalla diffusione del social media, trovano la forza di esprimere le loro idee.

In questo libro vengono descritte le mille sfaccettature del problema della fede e il dibattito in corso nei paesi mediorientali secondo il metodo dell’inchiesta giornalistica e dello studio sociale. I grandi fermenti e la diversità di vedute pongono governi e autorità religiose di fronte a una sfida alla loro autorità divina che non si può più semplicemente reprimere o ignorare. Il Medio Oriente di oggi non parla più con una sola voce: in questo libro, Whitaker non commenta sul “sentito dire” ma raccoglie testimonianze dirette di chi combatte quotidianamente per la libertà di culto in quelle zone, tracciando un ritratto sorprendente dell’ateismo e del non credere dagli albori dell’Islam ai giorni nostri.

L’AUTORE: Brian Whitaker è un giornalista inglese e lavora al “Guardian” dal 1987. Dal 2000 al 2007 è stato caporedattore responsabile per il Medio Oriente. È uno dei massimi esperti del mondo arabo e dal 1998 cura il suo blog al-bab.com sulla società e la politica araba.

Contattami!